Gli Efori

Creature superiori, di incommensurabile ed insondabile intelletto, sommi depositari di tutto il sapere esistente, immortali e imperituri. Onniscienti, onnipresenti, nonché unici conoscitori di tutti gli eventi presenti, passati e futuri del mondo di Nice (a detta loro). Dotati di un fine senso dell’umorismo ( sempre a detta loro). Supervisori e controllori, unici ed incontrastati, di queste pagine e questi luoghi, con potere di vita o morte su ogni visitatore. Chiedete e vi sarà dato, interrogate e vi sarà risposto, ma attenzione alla forma: solo l’uomo umile e rispettoso otterrà il giusto (per gli Efori) responso.

efori@niceworld.it

 

…e ora la parola agli Efori,

via alle domande:

Ma voi chi siete?

Siamo i discendenti di una razza superiore, profonda conoscitrice dei criceti e depositaria di millenaria sapienza nella preparazione dei carzelloddi ‘ngappucciati, a cui va la nostra riconoscenza e il nostro amore;

 

Come è nato il progetto?

É nato??? Siamo zii!!

 

A chi vi ispirate, musicalmente?

Siamo fan sfegatati dei Rock n’ Roll Kings;

Il narratore che, come, un principe invece di risvegliare fanciulle preferisce rinvigorire anime eclettiche, è proprio quello che ci serve!‬

Sì, ma non dirglielo, altrimenti ci tocca pagarlo!!

 

Rimarrà tutto in digitale o ne farete anche un libro e, magari, un cd?

Noi ragioniamo sempre in grande: ritroverete tutte queste dotte conversazioni in un enciclopedia multimediale.

La vostra determinazione nell’esprimere voi stessi senza filtri esterni è una stella guida nel caos moderno.‬

Anche nel caos dello studio di Marco Maccari a fine giornata.

Ho notato una sorta di invocazione alla musa, in questo caso la Fantasia stessa, affinché ritorni ad aiutare il protagonista, come Saffo invoca per la seconda volta Afrodite ne “L’inno ad Afrodite”

Psst, chiama i giornali, finalmente sappiamo come spiegare l’introduzione.

 

[…] e vi ammiro molto per quello che state facendo.

Grazie, anche noi ci ammiriamo almeno due volte al giorno, poi però lo specchio si rompe, hai una soluzione?

 

Se Carlo Alberto Colombini è nato nel 3984, quanti anni ha adesso?

Tutti quelli che ha compiuto.

 

Come sono fatti i “carzelloddi ‘ngappucciati”?

Come le cose buone, che fanno crescere sani e forti. Noi ne abbiamo mangiato in quantità: speriamo li possiate assaggiare anche voi.

 

Come si sta su Plutone innevato?

Più o meno come sulla terra, quando c’è da spalare la neve.

[…] per ora ho notato un paio di dettagli particolari, perdonate l’inesattezza e se potete e convertitela in interpretazione!

Perdonaci tu: noi stiamo ancora convertendo “per” e interpretando “ora”… ‬

L’incipit sembra ispirato a “Sogno di una notte di mezza estate” quando Puk si preoccupa di aver arrecato danno invece che giovamento.‬

Anche da noi Lorenzo si preoccupa del fatto che Carlo Alberto rechi danno anziché giovamento….e normalmente ha ragione!

Ma se personificate la Fantasia come fate a ritrarla?

Tirandola per la giacca finché non viene a casa, è una discola…fa sempre tardi.

 

Cos’è per voi la Fantasia? ‬La misteriosa e ambigua creatura di luce..meravigliosa ma pericolosa?‬

All’inizio era il pranzo di Umberto: “fantasia di verdure del suo orto”. Poi ci abbiamo preso gusto anche noi. Ora siamo tutti vegani…..: nel senso che veniamo proprio da Vega (dove c’è l’orto di Umberto).

Il protagonista desidera rinchiudere il fuoco della Fantasia per usarlo e desidera superare i limiti umani, attenzione a non peccare di hybris! ‬

Hybris et orbis!

[…]non vedo l’ora che esca il secondo libro!‬

Sei nella nostra benevolenza: eccoti accontentata!